Settore 13-THORAN

Estremamente civilizzato, questo settore ospita a Nord numerose installazioni imperiali, oltre alla città formicaio di Ecathe e al Nodo Assiale: un importante centro di coordinamento e rifornimento per le navi stellari che orbitano intorno al pianeta; a buon ragione deve venir considerato un ponte di collegamento con lo spazio sia per il carico che lo scarico di merci, materiali, varidium e cryocristalli. Nel cuore del settore sorge l'imponente Darewu 053, una centrale di stoccaggio sotterranea per le materie prime e i fabbisogni del pianeta.
A Sud il clima è più secco e arido, e dove prima sorgevano prati e boschi compaiono pietre, rocce e terra bruciata. In questo luogo è stato costruita la base di difesa planetaria "Thunderdome", in origine presieduta dal quarto corpo fucilieri, dove sono dislocati tre giganteschi silos armati di testate a fissione per la difesa planetaria. Queste possenti armi erano estremamente utili per proteggere il pianeta da asteroidi o piccole flotte spaziali, e durante la Prima Guerra avevano abbattuto moltissime navi xeno e rinnegate! Ecathe ha subito un terribile assedio, ma con sforzi indicibili ha resistito fino alla Seconda Guerra, dove i Tau hanno sbaragliato le forze di difesa e successivamente, dopo violenti battaglie contro Space Marines del Caos e rinnegati, sono stati sconfitti. Ora il settore è nelle mani delle potenti forze del Caos!

Controllo del settore: CAOS
-APERTA FAGLIA WARP-
Lealisti: 28 - Caotici 14 - Necron 5

  1. CENTRALE DAREWU 053: Lealista
  2. NODO ASSIALE: Caos
  3. FORTEZZA THUNDERDOME: Caos
  • ECATHE: Eldar

BATTLE REPORT GIUGNO


Datacode 014-Vittoria Lealista
“Gli orrori che abbiamo combattuto questa volta Orian, meno male che non li hai visti. Dopo aver sconfitto i Traditori (appunto di Orian, cfr. Space Marines del Chaos, generico) Abbiamo proseguito la nostra marcia verso il centro del settore. Il vecchio (appunto di Orian, cfr. Capo Guerriero Ulfang Zanna di Bronzo) diceva che sentiva che c’era in ballo qualcosa di più grosso, di più malefico. E aveva ragione. Quando mai il Vecchio non ha regione? Dammi da bere, anche solo ricordare cosa abbiamo trovato e affrontato mi fa rizzare i peli sulla nuca. Mano a mano che ci avvicinavamo alla Colonia Baal VII, i cieli si facevano color rosso sangue, scariche di elettricità statica punteggiavano l’orizzonte davanti a noi. Il Vecchio ha detto di proseguire, che avremmo trovato l’origine del male che affliggeva il settore. Ed eccolo lì, su una collina semi coperta di alberi rinsecchiti. Un altare di una pietra che non ho mai visto, coperto di simboli e glifi dei Poteri Perniciosi (appunto di Orian, cfr. Demoni del Chaos, generico), dei Cuccioli (appunto di Orian, cfr. Artigli Insanguinati) hanno preso a vomitare per l’aura blasfema che quei simboli sprigionavano, e anche i Lupi, di solito sempre rabbiosi e aggressivi, sembravano degli agnellini impauriti. Ma quello che era peggio era quello che c’era sopra l’altare: un portale, un’apertura, un buco, nel tessuto della nostra realtà. Dentro aveva un vortice dai mille colori in continuo cambiamento. Il Vecchio allora ci ordina di piazzare delle cariche da demolizioni alla base dell’altare, per far saltare in aria tutto. Anche Rothgar Teschio di Lupo (appunto di Orian, cfr. Sacerdote del Lupo Rotghar Teschio di Lupo) ha detto che era un buon modo per chiudere il portale. Mentre siamo lì che piazziamo le cariche e attiviamo gli ultimi contatti dei detonatori, la spaccatura della realtà sopra le nostre testa comincia a deformarsi e mandare scariche di lampi tutt’intorno. Ci allontaniamo tutti, con il Vecchio che ci sbraita contro di smetterla di fare i ragazzini e di disporci in formazione da combattimento. Allora ci piantiamo armi in pugno in punta sul portale Warp. Ed è in quel momento che inizia a uscire da lì di tutto, bestie da incubo, da far vomitare un Kraken, mostri tali da far impazzire chiunque. Rothgar ringhia un catechismo da battaglia e un’ode al Grande Padre (appunto di Orian, cfr. Sacro Imperatore dell’Umanità) e all’unisono cominciamo a sparare contro tutto quello che esce da quel buco. Quasi non mi rendo conto che sto ululando a squarciagola mentre sparo, il mio odio e la mia fede sono così intensi che superano il mio autocontrollo.
Un gruppo di Cuccioli (appunto di Orian, cfr Artigli Insanguinati) si lancia in carica a testa bassa. Sconsideratezza? Pazzia? Questo è essere dei Lupi, questo vuol dire essere figli di Fenris. Molti sono caduti sotto le lame demoniache di quei mostri, ma molti si quegli incubi hanno pagato caro il prezzo della loro presenza non richiesta. Siamo riusciti a respingerli con il fuoco dei requiem, e a quel punto il Vecchio ha detto di far detonare tutto. Un’esplosione apocalittica, Orian, abbiamo praticamente raso al suolo la collina! Pezzi dell’altare volavano da tutte le parti! I Demoni hanno cominciato a essere meno vigorosi, a perder colpi. Ne abbiamo approfittato intensificando i nostri attacchi e i Demoni uno alla volta sono stati rispediti nel loro regno maledetto! E’ stata una vittoria epica, Orian, da ricordare nelle canzoni del Branco! Una grande minaccia oggi è stata respinta, sia lode al Grande Lupo (Appunto di Orian, cfr. Leman Russ, Patriarca dei Lupi Siderali)! E ora beviamo, non tirarti indietro!”

Datacode 013
-Vittoria Lealista
“Ahahahahah Orian, finalmente posso raccontarti come è andata a finire con quel gruppo di maledetti Traditori (appunto di Orian, cfr. Space Marines del Chaos, generico), la resa dei conti! Dopo aver distrutto la loro base il loro capo è venuto a darci la caccia. A dare la caccia a noi, a dei Lupi! Ti rendi conto? Un folle senza ritegno. Stavamo attraversando un’ampia distesa erbosa quando sui radar vediamo una colonna di mezzi dirigersi a tutta birra verso di noi. Subito il Vecchio (appunto di Orian, cfr. Capo Guerriero Ulfang Zanna di Bronzo) ci fa schierare in formazione da battaglia e poi ci ordina di caricare il nemico in carica! Uno scontro frontale, niente di meglio per dei veri guerrieri! Carri, moto e lupi. L’essenza di Fenris. Il pilota della Zanna (appunto di Orian, cfr. Testudo “Zanna del Kraken”), forse ancora alticcio dopo i funerali di ieri sera, ha deciso di puntare un trasporto nemico e di andarci a sbattere contro a tutta velocità! L’urto è stato violentissimo, per un pelo non finiamo tutti per terra nel vano passeggeri… Ma dovevi vedere com’era ridotto il Rhino dei Traditori! Lo scontro l’ha fatto ribaltare su se stesso e volare per aria. Non invidio chi c’era dentro, non deve essere stata una bella esperienza prima di morire. Già perché poi noi siamo sbarcati e li abbiamo fatti a pezzi mentre cercavano di strisciare fuori dal loro trasporto ridotto a un rottame. Alla mia destra ho visto quel caprone di Thorgar (appunto di Orian, cfr. Guardia del Lupo Thorgar Pugno del Tuono) e i suoi ragazzi fare a pezzi un gruppo di Massacratori, alla mia sinistra i Lupi e i Cuccioli (appunto di Orian, cfr. Artigli Insanguinati) stavano accerchiando una squadra di Traditori dagli elmi a forma di teschio. Una battaglia incredibile Orian, da ricordare! Beviamoci sopra ancora! Il Vecchio (appunto di Orian, cfr. Capo Guerriero Ulfang Zanna di Bronzo) si è portato a casa una dozzina di teste nemiche, tra cui quella del loro capo, che non doveva essere poi ‘sto grande guerriero… Ehi Orian, sono parole del Vecchio, mica mie! Bevi bevi, che oggi dobbiamo festeggiare!”

Datacode 012
-Vittoria Lealista
“Devo raccontarti come è andata la battaglia Orian, ma il mio cuore è triste perché molti Fratelli sono morti oggi. Dopo aver incontrato quel gruppo di Traditori (appunto di Orian, cfr. Space Marines del Chaos, generico) il Vecchio (appunto di Orian, cfr. Capo Guerriero Ulfang Zanna di Bronzo) ha deciso che dovevamo trovare la loro base e distruggerla. Allora sguinzagliamo i Lupi sulle loro tracce e dopo due giorni di ricerche li troviamo. L’avamposto era su uno sperone di roccia, vie d’acceso per un assalto diretto: una soltanto. Un incubo. Il Vecchio (appunto di Orian, cfr. Capo Guerriero Ulfang Zanna di Bronzo) non cambia idea e ci ordina di caricare l’avamposto. Ci lanciamo a tutta velocità sui nostri trasporti contro le mura perimetrali e veniamo investiti da un torrente di fuoco di sbarramento. E’stato un inferno Orian, devo bere. Parecchi carri sono stati rallentati, altri immobilizzati del tutto, costringendone gli occupanti a proseguire l’assalto a piedi. Ed è lì che è cominciato il massacro. Ho visto interi branche crollare sotto il fuoco nemico, ho visto dei Cuccioli (appunto di Orian, cfr. Artigli Insanguinati) usare i corpi dei propri Fratelli caduti per poter continuare ad avanzare. La rabbia cresceva in me ed anche la vergogna per essere seduto al sicuro all’interno della Zanna del Kraken (appunto di Orian, cfr. testudo “Zanna del Kraken) mentre molti dei miei Fratelli erano fuori a fare da bersaglio.
Finalmente arriviamo alle mura perimetrali dell’avamposto. Scendiamo dai mezzi accecati dal furore, sfondiamo l’ingresso e facciamo irruzione all’interno della struttura. I Traditori vengono colti di sorpresa dalla nostra furia e non riescono a organizzare una resistenza decente. Cominciamo a massacrarli uno per uno, infierendo sui cadaveri. I membri sopravvissuti dei branchi falciati dal fuoco di sbarramento colpivano e uccidevano ululando di rabbia e dolore. Lo scontro corpo a corpo dura al massimo una manciata di minuti. Tutti i Traditori sono a terra, il loro sangue impuro e blasfemo macchia la mia armatura e quelli dei miei compagni. Il Vecchio (appunto di Orian, cfr. Capo Guerriero Ulfang Zanna di Bronzo) ci ordina di far saltare in aria tutto e di recuperare i corpi dei fratelli caduti. Stanotte ci saranno i loro funerali. Saranno celebrati alla maniera di Fenris. Potrai parteciparvi Orian, se vorrai. Così entrerai di diritto a far parte del nostro branco.”

Datacode 011
-Vittoria Lealista
“Questa volta Orian è stata dura. Molto dura. Non è stato come combattere degli xeno disorganizzati. Fammi bere qualcosa, mi aiuterà a non pensare a questa ferita. Dicevo, gli Orki rispetto a questa volta sono stati una passeggiata. Stavolta abbiamo affrontato i Traditori del Grande Padre (appunto di Orian, cfr. Sacro Imperatore dell’Umanità), una banda di Massacratori. Nonostante il Vecchio (appunto di Orian, cfr. Capo Guerriero Ulfang Zanna di Bronzo) avesse preparato una piano di azione dopo il nostro spostamento nel settore Thoran, non ci aspettavamo certo di incontrare una banda di Traditori tanto numerosa e agguerrita. I devoti del Dio del Sangue sono i nostri parigrado tra i Traditori per quanto riguarda la furia nel corpo a corpo. Se siamo usciti vivi da questa battaglia lo dobbiamo al Vecchio (appunto di Orian, cfr. Capo Guerriero Zanna di Bronzo), al fuoco delle armi di sbarramento e anche a me. Sì, anche a me! Credi che ti stia mentendo, debole essere umano? Io sono un Lupo Siderale, sono stato addestrato tra le nevi di Fenris e la mia parola equivale a verità! Dai Orian, non ti spaventare, sai che non ti farei mai del male. Solo che ho ancora addosso l’adrenalina dello scontro con i Traditori, per quello sono così aggressivo! Beviamo che ci passa, va bene? Stavo dicendo, ci stavamo addentrando nel settore Thoran, in mezzo a piane erbose punteggiate di boschi, quando ce li siamo visti sbucare davanti praticamente di colpo. Erano usciti allo scoperto da un piccolo boschetto di alberi alti e sottili. Non penso ci avessero avvistato neanche loro. Insomma, ce li troviamo davanti e non c’è tempo per niente, capisci? Tattica, schieramento, strategia. Niente di niente. Subito i Massacratori, saranno stati almeno una trentina, ci si lanciano contro ringhiando e insultando il sacro nome del Grande Padre (appunto di Orian, cfr. Sacro Imperatore dell’Umanità). Io non c’ho visto più e mi sono lanciano contro i nemici in carica, e con me sono partiti quasi tutti i branchi. L’impatto delle due linee è stato incredibile. Per il Grande Lupo (appunto di Orian, cfr. Leman Russ, Patriaca dei Lupi Siderali), che lotta! Colpi di ascia e spada, arti che volavano, teste mozzate, corpi spezzati. Nella furia della battaglia non capivo dove fossero i miei compagni, il lupo che è in me ha preso il sopravvento. Combattevo per uccidere e per sopravvivere. Non so quanto sia andato avanti lo scontro, a un certo punto mi trovo da solo, insanguinato da capo a piedi, con una ferita profonda al fianco e quattro Traditori morti ai miei piedi. La ferita bruciava molto, il mio corpo ha cercato di rigenerarla per quanto ha potuto, ma dopo quello scontro non ero al cento per cento e la ferita non ne voleva sapere di rimarginarsi. Intorno a me vedo altri miei fratelli in piedi, altri a terra in larghe pozze di sangue, sia loro che del nemico.
In quel momento di pausa, ho visto Rothgar Teschio di Lupo (appunto di Orian, cfr. Sacerdote del Lupo Rotghar Teschio di Lupo) portare via trascinandoli due Cuccioli (appunto di Orian, cfr. Artigli Insanguinati) messi parecchio male. Neanche il tempo di pensare a quanto stava succedendo e vedo arrivare tre Rhino nemici a tutta velocità contro di noi. Le insegne blasfeme sulla loro blindatura mi hanno fatto innervosire ancora più di quanto non lo fossi già. Mi sono morso a sangue un labbro per ignorare il dolore della ferita al fianco e poi ho cominciato a correre verso i trasporti dei Traditori. Dietro di me, sia lode a Russ, le nostre armi pesanti hanno cominciato a martellare i carri nemici in avvicinamento, facendoli inchiodare e saltare in aria. Non ho aspettato un secondo: mi sono lanciato sui relitti ed è cominciato il massacro. Perché di un massacro si è trattato. Quando hai a che fare con i Traditori non c’è nessun dubbio. Non può e non deve esserci. Devono morire tutti quanti. Ritorno lucido quando tutto è finito, la carneficina si era conclusa. Almeno altri venti traditori giacevano tra o vicino ai resti dei trasporti, il Vecchio (appunto di Orian, cfr. Capo Guerriero Zanna di Bronzo) aveva in mano la testa di quello che doveva essere il capo della banda. Così è finita la battaglia, loro tutti morti, noi con perdite e feriti. Dammi da bere che è meglio… Cosa? Perché sarebbe anche grazie a me che abbiamo vinto? Giusto, non te l’ho detto. A fine battaglia Rotghar (appunto di Orian, cfr. Sacerdote del Lupo Rothgar Teschio di Lupo) è venuto a parlarmi: mi ha ringraziato per quello che avevo fatto durante la battaglia, perché è stato fondamentale per la vittoria. Io non avevo idea di cosa stesse parlando, e glielo ho chiesto. Lui ha sorriso, più ghignato viste le zanne che ha, e mi ha risposto che quando i trasporti nemici ci hanno puntato, io sono partito da solo contro di loro, perché intorno a me erano tutti morti o feriti. E che questo mio gesto ha permesso alle armi pesanti di centrarli, perché quando mi hanno visto hanno rallentato per affrontarmi. Mi ha anche detto ridendo che gli ho ricordato i tempi di quando ero un Cucciolo (appunto di Orian, cfr. Artiglio Insanguinato), coraggioso, impaziente e senza discernimento. Vuoi sapere una cosa Orian? Io non me li ricordo tutto questo, mi ricordo solo la furia con cui ho lottato. Però se lo ha detto un Sacerdote del Lupo sarà pur vero, o no? Ahahahahaha, dai beviamoci sopra, che il fianco mi fa ancora un male cane!”

Datacode 010-Vittoria Caotica
Il tramonto porta con se una luce rossa, intrisa di sangue. Voci dai vicini sottosettori indicano che i nemici stanno avanzando, e gli esiti delle battaglie hanno fatto retrocedere la Legione Nera , sconfitta in vari punti. Lord Anakull tiene desti e pronti i suoi fidati marine della Legione Nera, per ogni emergenza e studia un piano per riorganizzare le contro offensive. Improvvisamente la squadra infiltrazione Lupercal1 intercetta un contingente TAU che sta avanzando verso il campo base KTNS1 di Lord Anakull. Vengono organizzate in fretta le squadre per far fronte alla minaccia improvvisa. Vengono mandati in attacco profondità 2 obliteratori, nel tentativo di fermare i veicoli TAU, mentre la squadra infiltrazione Lupercal1 avanza e spara contro i guerrieri Kroot , che spuntano dalla collina. A Est delle armature Crisis avanzano aprendo fuoco e costringono alla fuga la squadra Lupercal1. Le Stealth inoltre forniscono supporto. Per fortuna il settore ovest resiste al massivo attacco dei TAU, grazie alla stirpe dei mille che riesce a falciare un gran numero di nemici con i proiettili Inferno. Lord Anakull a questo punto decide che è giunto il momento di entrare in azione, e assieme al suo seguito di Terminator entra nelle retrovie dei TAU, in attacco profondità, raggiungendo il cuore del QG nemico Generale A’vorash. Dopo vari colpi , il generale nemico muore , e Lord Anakull riesce, anche se ferito seriamente, a riorganizzare i ranghi per far fronte al potente fuoco nemico. Grazie ai 2 dreadnaught e al fuoco di supporto di un solo obliteratore rimasto, le truppe dei Berserker riescono ad entrare in corpo a corpo, assieme ai Distorsori, contro le truppe Tau. Alla fine dello scontro, le linee di difesa della Legione Nera hanno tenuto, nonostante i continui rinforzi TAU, riuscendo a guadagnare una vittoria, sul filo del rasoio.

Datacode 009
-Vittoria Strategica Lealista
Comincia la riconquista del settore Thoran.
A piedi e con pochi mezzi pesanti, il Capitano Lance Fisto della III Compagnia dei Magli Imperiali avanzava verso la fitta boscaglia in direzione della Centrale Darewu 053 nel Sottosettore A1. In vista dei silos e delle aree di stoccaggio il silenzio era irreale e non lasciava presagire nulla di buono. Dopo pochi minuti infatti, nubi warp cominciarono a manifestarsi per poi subito diradarsi, lasciando il posto a corpose unità di demoni dei famigerati Sterminatori del Warp in assetto da battaglia. Tra questi anche il temibile Peste Vivente, che evidentemente presisdiava la zona strategica. Chiusi in difesa e circondati da ogni dove, con precise raffiche di bolter e assalti mirati, i Magli Imperiali riuscirono a contenere l'avanzata demoniaca eliminando un'unità dopo l'altra sotto la guida sicura e risoluta del Capitano. Fondamentale fu l'apporto tattico del Bibliotecario Malakia Raji che con i suoi poteri indeboliva il collegamento tra il warp e il regno materiale, favorendo l'eliminazione dei demoni.
Alla fine della battaglia, seppure con perdite consistenti, gli Space Marines riuscivano a ricacciare i demoni e a riconquistare la zona della centrale.
L'Onore perduto è stato riscattato.


Datacode 008
-Spostamento Tattico
La III Compagnia dei Magli Imperiali comandata dal Capitano Lance Fisto attraversa il confine tra il settore Macarion e il settore Thoran per spazzare via le forze del Chaos.

Datacode 007
-Spostamento Tattico
Il Branco di Ulfang Zanna di Bronzo si sposta dal settore Castrum Pratorio al settore Thorna per dare man forte alla truppe lealiste già presenti per la riconquista del settore.

Datacode 006
-Vittoria Apocalittica Lealista
I due eserciti appena arrivati tra la campagna e il centro urbano si fronteggiavano a viso aperto. Come fin dalle battaglie di millenni or sono sulla Terra le truppe erano schierate lungo tutta la linea del fronte.
Da una parte gli Space Marines della III Compagnia dei Magli Imperiali guidati dal Capitano Lance Fisto e della VII Grande Compagnia degli Space Wolves guidata dal Lord Lupo Matias Manodiferro insieme ad un piccolo contingente veterano di Guardia Imperiale e ad alcuni Eldar mandati dalla Retroguardia di Ultwè capitanati dall'Autarca El'areneg. Dall’altra alcuni Marine eretici della Legione Nera al comando di Lord Anakull assieme ad un nutrito gruppo di Necron con alla testa uno spaventoso Noctifero. Mancavano all’appello solamente i Demoni appartenenti agli Sterminatori del Warp, ma un loro attacco a sorpresa era da prevedere al più presto.
Ad un tratto la mano del sacerdote Necron si levò verso il cielo e, dopo pochi istanti, si calò in avanti. In quello stesso istante le truppe cominciarono ad avanzare verso il nemico e a sparare con le proprie armi verso i Lealisti che nel frattempo avevano trovato copertura tra le rovine.
Appena ebbero a tiro gli avversari, tutta la fazione Lealista cominciò a sparare, inondando letteralmente il nemico con il fuoco delle armi e abbattendo un monolito Necron, che si schiantò al suolo con un fragoroso boato. Vennero fatte calare le capsule di atterraggio nel bel mezzo dello schieramento nemico che causarono notevole scompiglio tra gli avversari. Lo stesso Noctifero, colto di sorpresa, venne sconfitto dalle raffiche di requiem dei veterani della guardia risoluta dei Magli Imperiali che però, poco dopo, sebbene aiutati da altre due squadre di lupi siderali, vennero soverchiati e annientati dalla quasi totalità delle forze nemiche.
La battaglia infuriò per molte ore e arrivò, come previsto, anche l’attacco dei Demoni ed in particolare quello di Peste Vivente, il pericolosissimo demone di Nurgle che comandava gli Sterminatori del Warp. Solamente il coraggio e la determinazione di Fith degli Ascommanni, un possente Dreadnought Venerabile dei Lupi Siderali, riuscirono ad arginare la sua furia.
Pesantissime perdite da entrambi gli schieramenti aumentavano ad ogni minuto che passava ma l’organizzazione imperiale e la sagacia Eldar alla fine ebbero la meglio. Assicurati 3 degli obiettivi principali la battaglia si concluse con una netta vittoria Lealista, anche se a caro prezzo. La riconquista di Thoran può iniziare!


Datacode 005
-vittoria necron

Da poco è trascorsa la notte, quando El'areneg udì un rumore… era un ronzio, cupo e ritmato… una luce verde all’orizzonte... una forza necron stava per materializzarsi. L'Eldar si rese conto che la morte si stava avvicinando: un’armata Necron! Venne dato l’allarme, e le truppe della Retroguardia di Ulthwè si prepararono a combattere. A poca distanza, lo C’tan Damnos stava per preparare una gorssa mietitura di anime. Quando lo C’tan stesso si avvicinò venne assaltato da delle spettro guardie, ma il suo soffio astrale riuscì a distanziare il nemico. Presi alla sprovvista gli Eldar si organizzarono velocemente, ma quando un monolito arrivò vicino all’obbiettivo era troppo tardi. Scariche gauss partirono verso i nemici, ed i Pariah con la loro cacofonia psichica costrinsero dei nemici alla fuga. Incredibilmente il centro della formazione Necron aveva resistito agli assalti e al fuoco Eldar, consolidando un’importante vittoria alla fine della battaglia, nonché una discreta mietitura d’anime…i Dormienti si erano risvegliati.
Datacode 004 -vittoria lealista
+++ Rapporto Missione 283.47.485 +++
Obiettivo Primario: Difendere il campo base.
Obiettivo Secondario: Minimizzare le perdite.
Continua l'avanzata verso il settore Thoran della III Compagnia dei Magli Imperiali. Dopo aver consolidato e reso sicura la zona di raggruppamento conquistata dai compagni, la III Squadra tattica "Nemesi" deve affrontare una controoffensiva delle forze del Chaos mira a riconquistare la zona. Space Marine della Legione Nera e un pericolosissimo Dreadnought avanzano inesorabili tra le rovine esterne alla ricerca di nemici. Solo la prontezza di spirito e l'esperienza maturata negli anni di combattimento al servizio dell'Imperatore del sergente Mathias riescono a far fronte alla minaccia. 2 missili ben piazzati rendono inoffensivo il camminatore nemico e, senza di esso, il resto della legione Nera viene spazzato via dal fuoco della squadra tattica senza troppi problemi. Missione conclusa con successo.



Datacode 004 -vittoria lealista-
+++ Rapporto Missione 283.47.482 +++
Obiettivo Primario: Rendere sicura la zona di avanzamento.
Obiettivo Secondario: Eliminare le forze Nemiche.
Comincia l'avanzata verso il settore Thoran della III Compagnia dei Magli Imperiali.
Dopo un'accurata verifica del territorio, il primo obiettivo è quello di rendere sicura una zona per insediare un campo base abbastanza difendibile in territorio nemico, dal quale far partire le future operazioni. La I Squadra Tattica "Artemide" viene scelta per questa missione. Il sergente Valerios guida i suoi uomini nella boscaglia attorno a delle rovine marchiate dalle coordinate 156345.56E 589785.22N ma incontra la resistenza di forze caotiche della Legione Nera già a difesa della zona. Aiutati da alcuni Marine della Stirpe dei Mille i Caotici offrono una dura resistenza ma vengono eliminati a uno a uno da precise raffiche di Requiem e di armi al plasma. Dopo interminabili minuti di duro combattimento sia a distanza che all'arma bianca nella zona non vi sono più tracce di forze del Chaos. Missione conclusa con successo.

Datacode 003 -vittoria lealista-
+++ Rapporto Missione 283.47.223 +++
Obiettivo Primario: Saggiare le difese in previsione di un attacco in massa su un punto strategico. Obiettivo Secondario: Minimizzare le perdite.
La Squadra d'Assalto Motorizzata "Circe" e IIa Squadra da Combattimento Esploratori "Ombre" della III Compagnia dei Magli Imperiali sono in perlustrazione nel settore Thoran alla ricerca di passaggio sicuro verso l'entroterra ed eventuali formazioni nemiche da conquistare. Durante la ricerca avviene un contatto visivo con Corazzato Chimera con icone di Tzeench emergente dalla boscaglia e subito viene ingaggiata battaglia con gli eretici.
La squadra esploratrice viene bloccata in copertura dal fuoco pesante proveniente dal corazzato mentre la squadra Circe tenta una manovra di aggiramento. Il corazzato nemico viene assaltato e danneggiato pesantemente mentre i fratelli sono lanciati all'inseguimento dei superstiti. La postazione di fuoco degli Esploratori viene quindi assaltata dalle forze caotiche ma resiste e, con l'aiuto dei compagni, la minaccia viene respinta e viene eliminata anche l'ultima unità nemica. Solo fratello Ulfus e fratello Doley sono stati feriti in maniera leggera. Missione conclusa con successo


Datacode 002 -Pareggio-
El'Oreneg della Retroguardia di Ulthwè avanzava nel campo di battaglia, mandando in avanzata i Guardiani. Ma dal lato sud ovest del campo iniziarono ad apparire i primi demoni. Un'enorme massa putrescente emerse da una fenditura Warp, nel mezzo del campo di battaglia. Pustola errante degli Sterminatori del Warp era apparso. Nessuno potè fermare la sua ira, nemmeno un possente spettrocustode. I demoni di nurgle apparivano da ambo i lati del campo, gli Eldar cominciarono a preoccuparsi, ma poi grazie alla loro rapidità riuscirono a conquistare l'obbiettivo. I warp spider scapparono dalla battaglia, inseguiti da Pustola errante. Mentre i guardiani e i guerrieri scorpioni riuscivono a tenere salda la posizione e a falciare numerosi demoni con le armi da fuoco. Alla fine della giornata di guerra i morti erano numerosi da entrambe le fazioni... si poteva solo constatare uno stallo , e tutto sarebbe stato rimandato al prossimo scontro! Gli dei del caos attendono momenti più propizi...

Datacode 001 -Pareggio-
Era imperativo prendere contatto con altri esponenti delle forze Eldar per concordare la strategia. Con questo proposito El' areneg della Retroguardia di Ulthwè inviò una cospicua forza ai confino del settore alla guida del Veggente Etn' eggev. Li si imbattè nella VII Grande Compagnia dei Lupi Siderali guidata da Manodiferro. Lo scontro fu ingaggiato solertemente da entrambe le fazioni, gli astartes decisi a penetrare nel territorio, gli eldar interessati ad allonatanare la minaccia. La battaglia si protrasse per tutta la giornata mentre i precisi colpi delle armi shuriken si infrangevano sulle robuste corazze degli astartes e le feroci armi umane si scontravano con le eleganti lame eldar. Numerosi gli atti di coraggio e abilità marziali da entrambe gli schieramenti, con l'ago della bilancia che oscillava costantemente a favore ora dell'uno, ora dell'altro contendente senza mai decretarne la superiorità. Alla fine, dopo ore di combattimenti estenuanti, resi ancora più difficili dal territorio ostile i due comandanti, compreso che nessuno dei due, per oggi, avrebbe avuto la meglio, con cauta diffidenza arretrarono dalla battaglia, entrambi in attesa di un'occasione più propizia

1 commento:

Blogger ha detto...

New Diet Taps into Pioneering Concept to Help Dieters LOSE 20 Pounds within Only 21 Days!